Fattori di rischio, disfunzione endoteliale e complicanze dell'aterosclerosi

sab 09 aprile 2016 - sab 09 aprile 2016

Aula M. Ascoli - Policlinico "Paolo P. Giaccone" - - Palermo
Fattori di rischio, disfunzione endoteliale e complicanze dell'aterosclerosi

Registrati a questo congresso

Le malattie cardiovascolari continuano ad occupare il primo posto tra le cause di morbilità  e mortalità nei paesi industrializzati. 

I fattori di rischio cardiovascolare, interagendo con i fattori genetici, svolgono un ruolo rilevante nell'indurre la disfunzione endoteliale, e poi l’aterosclerosi, dapprima silente o preclinica e,  successivamente, l’aterosclerosi conclamata della quale la cardiopatia ischemica, acuta e cronica, rappresenta la complicanza più rilevante.

Quindi, i fattori di rischio cardiovascolare, la disfunzione endoteliale, l’aterosclerosi preclinica, la cardiopatia ischemica,  lo scompenso cardiaco, rappresentano un vero e proprio continuum cardiovascolare, ossia una serie di tappe che da manifestazioni cliniche facilmente curabili conducono a forme cliniche sempre più impegnative dal punto di vista diagnostico, terapeutico e prognostico.

Lo scopo del Convegno, rivolto a medici specialisti ma anche a medici di medicina generale, è quello di affrontare  le tematiche anzidette, che sono di ampio respiro, anche nella prospettiva del sempre maggiore invecchiamento della popolazione, per cui sempre più pazienti  presentano un numero crescente di comorbilità,  tra le quali la fibrillazione atriale e la broncopatia cronica ostruttiva, da tenere in considerazione  non solo nei reparti ospedalieri, ma sempre di più anche  nella comune pratica medica, generalista e specialistica, sul territorio.

Da quanto detto deriva l’importanza di agire precocemente e bene nell'attuazione della prevenzione per evitare le conseguenze nefaste dell’evolutività  del continuum cardiovascolare.